L'Esperto risponde
Image

Buonasera, siamo lavoratrici con contratto telecomunicazioni che chiedono al datore un part time da 6 h, mentre questi risponde proponendo uno da 4h. Possiamo opporci e "obbligarlo "ad accettare quello da 6h?
                                                                                                                                                                                                                                               

Rossana


Premesso che avrei  bisogno di capire di che categoria di lavoratrici stiamo parlando , preciso che il contratto part-time (a tempo parziale) è un rapporto di lavoro caratterizzato da un orario ridotto rispetto a quello previsto dai CCNL e dalla legge (in ogni caso inferiore a 40 ore settimanali). Il part-time riguarda tutti i settori di attività, ed è previsto sia nei contratti a tempo determinato che indeterminato.
Esistono tre diverse tipologie di part-time, a seconda della distribuzione temporale delle ore lavorate: part-time orizzontale, verticale, misto. Il lavoratore può essere impiegato part-time presso più datori di lavoro, e ha gli stessi diritti e doveri dei colleghi impiegati a tempo pieno. Il contratto part-time può trasformarsi in tempo pieno e viceversa; l'orario di lavoro, stabilito nel contratto,  può essere modificato. L'impresa che attiva contratti part-time finalizzati all'incremento dell'organico dei lavoratori gode di agevolazioni contributive. I soggetti destinatari sono tutti i lavoratori possono usufruire di un contratto di lavoro part - time. Poiché l'orario di lavoro normale full time sarebbe 8h , in realtà è' corretto che lui ve ne abbia proposte 4, potete provare a fargli presente la vostra esigenza perché ci sono forme di par-time di 6 h su 4 giorni lavorativi circa 24 h a settimana!
Spero di essere stata esaustiva.
Cordiali saluti

Avv Olga Izzo

[...]